Contattateci

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti Roma, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

lunedì 1 settembre 2014

Aggiornamenti Europarco

Un piccolo aggiornamento risalente a luglio per quel che riguarda i lavori del completamento del complesso dell'Europarco.

Come è noto, la zona è composta dalla nuova sede del Ministero della Salute (una delle poche cose decenti del progetto, a mio avviso) e dai due discutibili quanto sfortunati grattacieli, il Transit e l'Eurosky.

In mezzo alle due strutture si trova oggi anche il cantiere per la nuova sede ATAC, la municipalizzata del trasporto pubblico romano che, nonostante sia sommersa dai debiti, non rinuncia a qualche "piccolo" sfizio.
L'unica cosa che ci si augura è, quantomeno, un progetto decente, a differenza delle due mega-strutture, davvero imbarazzanti.

Per quanto riguarda l'Eurosky, ci troviamo di fronte ad una struttura pesantissima e, di conseguenza, poco slanciata nonostante l'altezza.
Il disegno è sconcertante, la soluzione prevista per i locali tecnici sul tetto atroce, il colore è semplicemente deprimente e dà la mazzata finale a quello che non è altro che un grande parallelepipedo senza né forma né grazia.

Ad aggravare la situazione non proprio idilliaca, nei piani in cui non c'è stato un acquirente unico, i balconi sono stati spezzati con delle lastrone bianche sporgenti.
Quindi ricapitoliamo, il palazzo è grigio, ma vedendolo dal basso la struttura è spezzata da lastre bianche che sporgono un po' come capita, ovvero senza alcun criterio logico.

Questo palazzo è brutto dall'alto, dal basso, di lato, da ogni possibile direzione lo si stia guardando, andando irrimediabilmente a compromettere il panorama della zona.

Per quanto riguarda il Transit, il disegno è assai banale, anche se non bisogna fortunatamente coprirsi gli occhi dalla paura come nel precedente caso, ma in ogni caso risulta ancora vuoto, poiché non è ancora chiaro che fine debba fare l'ente che inizialmente doveva insediarcisi, ovvero la Provincia di Roma.

Insomma, questo progetto fa acqua da tutte le parti e può racchiudere il senso di quello che sono stati negli ultimi anni i grandi progetti per Roma, da Calatrava a piazza dei Navigatori, passando per il Campidoglio Due e per tutti quegli altri progetti ancora abbandonati.  















La nuova sede Microsoft davanti al complesso dell'Europarco

11 commenti:

Anonimo ha detto...

non sono daccordo, per me non hai senso dell'estetica e queste critiche le trovo anche polemiche e poco intelligenti (va be che il romano medio non brilla per capacità intellettive)
per me l'eurosky non è una brutta costruzione anche se la torre vicina mi piace di più.
i palazzi brutti sono altri
fatti un giro alla magliana, o sulla tuscolana e piantatela di rompere i coglioni con sta storia che le nuove costruzioni sono brutte, i veri orrori li hanno fatti negli anni 50 e 60, prima di scrivere cazzate accendete il cervello se ne avete un barlume

Anonimo ha detto...

Probabile difesa a spada tratta di un alunno verso il professor barone Purini che diciamocelo pure, ha fatto una bella cagata

Anonimo ha detto...

Viaggiate e vi renderete conto che dire che questi palazzi sono osceni è poco. Abbiamo i migliori architetti del mondo, i migliori designer, i migliori ingegneri. Questi palazzi sono un insulto alla creatività italiana. Uno scempio.

Anonimo ha detto...

Ma avete presente o no i grattacieli costruiti negli ultimi anni a Londra o Berlino o Parigi..tralasciando le capitali dell'Oriente...ma fatemi il piacere le EurSky al confronto sono una Corviale sviluppata in altezza piuttosto che in lunghezza!

Anonimo ha detto...

Il primo commento è assolutamente ridicolo, sembra postato dal figlio del costruttore. . Ma dico li avete visti bene questi obbrobri che stonano completamente dal contesto, che hanno tolto luce a tutte le abitazioni vicine preesistenti e che sono lo spauracchio di un bel quartiere come l'eur??!!

Danco ha detto...

Mio dio, è impossibile immaginare che questi edifici facciano parte di un solo progetto, sembrano costruiti in epoche diverse. L'Eurosky è anni '70 (e sembra un palazzo sovietico, lo stesso stile dell'inguardabile "casa bianca" di Bucarest), quell'altro è un po' anni '90 e sembra disegnato da uno studente al primo anno di architettura, il Ministero della Salute sembra contemporaneo ed è almeno decente, speriamo nella sede dell'Atac, ma ormai il danno grosso è fatto. L'Eurosky può trovare estimatori nei nostalgici di Ceaușescu.

Anonimo ha detto...

Ma dal punto di vista economica/vendite come sta andando Eurosky?Un fallimento e dunque un abbattimento nei prossimi anni è possibile?

JenaTwentySeven ha detto...

Guarda che hai la lingua marrone, puliscitela.
Il fatto che a Roma i palazzi siano tutti una porcata, non dà il permesso di costruire altre merdate.
Usando il tuo giochino da intelligentone: fatti un giro a vedere le altre costruzioni che abbiano un concetto decente di decoro urbano. Vai non a New York, anche solo in Slovacchia a vedere come hanno costruito i grattacieli e riqualificato le costruzioni comuniste. Poi mi dici, saputello.

Anonimo ha detto...

Riguardo chi ha scritto il primo commento ci sono tre pissibili risooste: 1) e' il progettista dell'enorme stracagata in questione, cioe' l'Arch. Franco Purini. 2) e' il costruttore dell'enorme stracagata in questione, cioe' il Dott. Luca Parnasi. 3) e' chi vende le u ita' immobiliari. Impossibile che pensi realmente quello che ha scritto. Il complesso edilizio e' oggettivamente una enorme stracagata.

Anonimo ha detto...

Il transit sarà la nuova sede della provincia di roma pagato 263 milioni di euro e noi stronzi che paghiamo le tasse

Anonimo ha detto...

C'è un solo modo per salvare il progetto Europarco: toglierlo dalle mani di Purini/Transit e far progettare gli ultimi edifici rimasti da altri architetti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...